GUARANÀ

Cos’è il Guaranà:

Il Guaranà (Paullinia cupana Kunth.) è un arbusto rampicante sudamericano, che produce piccoli frutti rossi, all’interno dei quali è racchiuso un seme nero ricchissimo di caffeina.

L’origine dell’impiego del Guaraná:

La prima testimonianza sull’uso del Guaranà risale al 1669, quando, durante una spedizione in Amazzonia, il missionario gesuita João Felipe Bettendorf osservò che le popolazioni indigene facevano uso di una bevanda stimolante con effetti diuretici e proprietà terapeutiche contro mal di testa, crampi e febbre.

Il primo a descrivere il Guaranà come un vero e proprio farmaco fu il chimico e farmacista francese Louis Claude Cadet de Gassicourt, che nel 1817 pubblicò un articolo dove ne riportava i numerosi effetti benefici.

Successivamente il Guaranà fu introdotto nelle Farmacopee di Brasile, Messico, Stati Uniti e diversi Stati europei.

Cosa significa Guaraná:

La parola Guaranà significa “vite” in molti dialetti indigeni e si riferisce allo sviluppo caratteristico a “liana” di questa pianta in presenza di tronchi che le facciano da supporto; può raggiungere fino ai 10 m di altezza.

Da cosa è composto il Guaranà:

I semi di guaranà contengono diversi principi attivi stimolanti come caffeina, teofillina e teobromina, antiossidanti (come saponine e catechine) e tannini presenti in una percentuale di circa il 16% del seme.

Sono inoltre presenti altri composti, come saponine, polisaccaridi, proteine, acidi grassi, e oligoelementi, come manganese, rubidio, nichel e stronzio.

Composizione chimica dei semi di guaranà (Paullinia cupana) 1

Sostanza Contenuto (%) Valori di farmacopea (%)

Caffeina 2,41-5,07 > 5

Tannini totali 5,0-14,1 > 4

Proteine 7,0-8,0 –

Polisaccaridi 30-47 –

Zuccheri 6,0-8,0 –

Fibre 3,0 –

Acidi grassi 0,16 –

Ceneri totali 1,06-2,88 <3,0

Umidità 4,3-10,5 <9,5

Guaranà: quando assumerlo

Il Guaranà dovrebbe essere assunto preferibilmente al mattino o a pranzo, sempre a stomaco pieno.

Guaraná: a cosa serve e proprietà terapeutiche

Il Guaranà è conosciuto principalmente per le sue proprietà tonico-stimolanti (dovute all’elevato contenuto di caffeina. I suoi effetti stimolanti sono apparentemente più duraturi rispetto a quelli del caffè; ciò si deve probabilmente alle interazioni tra la caffeina e le saponine e i tannini). Molto apprezzato perché si tratta di un energizzante ritenuto efficace e al tempo stesso sicuro perché naturale.

Alle proprietà tonificanti si aggiungono altri numerosi benefici. Si tratta infatti di un ottimo alleato contro la stanchezza, contro il metabolismo lento, contro il ristagno dei liquidi e inficia positivamente anche sulla memoria e la concentrazione mentale.

Guaranà per l’energia e contro la stanchezza:

Le proprietà stimolanti del Guaranà sono attribuite alla presenza delle metilxantine (soprattutto la caffeina) che agiscono come antagonisti dei recettori dell’adenosina, un neurotrasmettitore con funzioni inibitorie, che si ritrova in diverse aree del cervello; di conseguenza, migliorano il livello di attenzione, aumentano lo stato di veglia e riducono la sensazione di fatica.

Le metilxantine sono in grado anche di inibire l’enzima fosfodiesterasi, responsabile del funzionamento di sostanze chiamate adenosina monofosfato ciclico (cAMP) e guanosina monofosfato ciclico (cGMP), due regolatori del funzionamento di diversi processi fisiologici, come la memoria, l’apprendimento, il metabolismo e la vasodilatazione. L’inibizione di questo enzima (la fosfodieterasi) sembra essere alla base degli effetti stimolanti del Guaranà sulle performance cognitive.

Guaranà per l’umore e la memoria:

Uno studio ha esaminato gli effetti della somministrazione di diverse dosi di Guaranà sull’umore e sulla capacità di apprendimento dei soggetti testati. I partecipanti hanno assunto dosi rispettivamente di 37,5 mg, 75 mg, 150 mg o 300 mg di guaranà.

Le persone che avevano assunto 37,5 mg o 75 mg di Guaranà hanno ottenuto i punteggi più alti nei test. Dal momento che basse dosi di Guaranà forniscono basse dosi di caffeina, si ritiene che anche altri composti del Guaranà, e quindi non solo la caffeina, possano essere parzialmente responsabili di questi benefici.

Un altro studio ha confrontato il Guaranà con il Ginseng, che è un altro composto in grado di stimolare il cervello. Sebbene sia il Guaranà che il Ginseng abbiano migliorato la memoria e le prestazioni nei test dei soggetti degli esperimenti, le persone che hanno ricevuto il Guaranà sarebbero riuscite a prestare maggiore attenzione ai loro compiti, finendo per completarli più rapidamente.

Infine, studi effettuati sugli animali hanno dimostrato che il Guaranà può migliorare persino la memoria.

Guaranà contro il metabolismo lento:

Diversi studi scientifici supportano l’uso del Guaranà per sopprimere l’appetito e promuovere la perdita di peso.

L’elevato contenuto di caffeina infatti stimola sia il metabolismo basale (quel parametro che indica la quantità di energia che il nostro corpo deve consumare quando si trova a riposo) sia il metabolismo dei lipidi (Lo stimolo a “bruciare” le riserve di grasso). Uno studio dell’American Journal of Clinical Nutrition rileva addirittura un aumento del metabolismo dell’11% fino a 12 ore dopo la somministrazione.

Questa capacità è dovuta oltre alla caffeina anche all’elevato contenuto di teofillina e teobromina, che agiscono sul sistema nervoso centrale stimolandone l’attività, e di tannini che inducono la secrezione di adrenalina, che a sua volta aumenta la capacità di bruciare i grassi.

Il Guaranà non stimola solo lo smaltimento del grasso accumulato ma aiuta anche a mantenere il peso forma. Come riportato in uno studio del 2017 della rivista americana Nutrients, il Guaranà spinge il corpo a non accumulare nuovi depositi, grazie alla sua capacità di modulare i microRNA e i geni responsabili di questo processo, ha uno straordinario potenziale anti-adipogenico e nutraceutico.

In uno studio in vitro pubblicato nel 2017 [2] è stato evidenziato l’effetto del Guaranà sui geni coinvolti nel meccanismo dell’obesità: l’estratto ha dimostrato azione inibente nei confronti dei geni favorenti l’adipogenesi (Ppar-γ e Creb1) e stimolante nei confronti dei geni antiadipogenici (FoxO1, Gata3, Dlk1). In più l’estratto non si è dimostrato citotossico in nessuna delle concentrazioni utilizzate nello studio.

Guaranà per il drenaggio dei liquidi:

Le xantine presenti nel Guaranà (guaranina, teofillina e teobromina) oltre a stimolare il metabolismo, hanno un buon effetto diuretico poiché favoriscono la dilatazione dei vasi renali. Questo facilità l’eliminazione dei ristagni di liquidi e delle tossine presenti nell’organismo e riduce l’inestetismo della cellulite.

Guaranà per l’apparato digestivo:

Il Guaranà aiuta la digestione ed è possibile mediante il suo aiuto vincere la cefalea successiva ai pasti in chi soffre di digestione lenta.

Guaranà per il sistema cardiovascolare:

Diversi studi epidemiologici hanno associato l’assunzione abituale di Guaranà ad una minore incidenza di malattie cardiovascolari e ad un effetto positivo sul metabolismo dei lipidi, soprattutto per quanto concerne il livello di colesterolo LDL (colesterolo cattivo) e il suo grado di ossidazione, che costituisce uno degli eventi iniziali del processo di aterosclerosi (processo di irrigidimento delle arterie) [5,10].

In uno studio brasiliano del 2013 sono stati usati campioni di sangue di soggetti anziani in buona salute, consumatori abituali di Guaranà oppure non consumatori, per valutare se ci fossero differenze nel livello di ossidazione delle LDL: nel sangue dei consumatori abituali di Guaranà l’ossidazione delle LDL risultò inferiore del 27% rispetto ai non consumatori [6].

Infine uno studio del 2016 ha evidenziato in vivo su animali la capacità di riduzione del colesterolo LDL da parte dell’estratto di Guaranà, in maniera paragonabile alla Simvastatina, uno dei farmaci più utilizzati in caso di ipercolesterolemia [11].

Guaranà come antidolorifico:

L’azione antidolorifica del Guaranà è riconducibile all’elevata concentrazione di caffeina presente nella pianta medicinale che è in grado di inibire i recettori dell’adenosina: un nucleoside implicato nella sedazione del sistema nervoso centrale.

In particolare, l’alcaloide interferisce su due recettori: A1 e A2, implicati nella stimolazione delle sensazioni dolorose per questo il Guaranà viene spesso impiegato nel trattamento di molteplici affezioni dolorose che vanno dall’emicrania ai dolori mestruali.

Guaranà per l’energia e contro la stanchezza:

Il Guaranà è controindicato in caso di:

  • Età: Al di sotto dei 10 anni
  • Patologie quali: Ipertiroidismo, aritmie cardiache e cardiopatie in genere, ipertensione, ulcera peptica, sindromi ansiose
  • Altre condizioni: Gravidanza

L’integratore alimentare Iskus grazie all’elevata percentuale di Guaranà allevia i sintomi dell’astenia

Fonti e Bibliografia:

J Ethnopharmacol. 2013 Oct 28;150(1):14-31. Guarana: revisiting a highly caffeinated plant from the Amazon. Schimpl FC, da Silva JF, Gonçalves JF, Mazzafera P.

Nutrients. 2017 Jun 20;9(6). Modulatory Effects of Guarana (Paullinia cupana) on Adipogenesis. Lima NDS, Numata EP, Mesquita LMS, Dias PH, Vilegas W, Gambero A, Ribeiro ML.

Phytother Res. 2019 May;33(5):1394-1403. Guarana supplementation attenuated obesity, insulin resistance, and adipokines dysregulation induced by a standardized human Western diet via brown adipose tissue activation. Bortolin RC, Vargas AR, de Miranda Ramos V, Gasparotto J et al.

Phytother. Res. 2011, 25, 1367–1374. Habitual intake of guarana and metabolic morbidities: An epidemiological study of an elderly Amazonian population. Krewer Cda, C.; Ribeiro, E.E.

Proc Nutr Soc 2008, 67:214–222. Antioxidants and CVD. Bruckdorfer KR

Lipids Health Dis. 2013, 12, 12. Guaraná (Paullinia cupana Kunth) effects on LDL oxidation in elderly people: An in vitro and in vivo study. Portella Rde, L.; Barcelos, R.P.

Curr Med Chem. 2008;15(18):1840-50. Green tea catechins and cardiovascular health: an update. Babu PV1, Liu D.

Braz J Med Biol Res 1988, 21:535–538. A novel property of an aqueous guarana extract (Paullinia cupana): inhibition of platelet aggregation in vitro and in vivo. Bydlowski SP, Yunker RL, Subbiah MT

Int J Vitam Nutr Res. 2008 Mar;78(2):96-101. Studies on the nature of anti-platelet aggregatory factors in the seeds of the Amazonian Herb Guarana (Paullinia cupana). Subbiah MT1, Yunker R.

Drug Chem Toxicol. 2019 Jun 14:1-9. Lipotoxicity-associated inflammation is prevented by guarana (Paullinia cupana) in a model of hyperlipidemia. Ruchel JB, Bernardes VM, Braun JBS, Manzoni AG et al.

Physiol Behav. 2017 Jan 1;168:11-19. Guarana (Paullinia cupana) ameliorates memory impairment and modulates acetylcholinesterase activity in Poloxamer-407-induced hyperlipidemia in rat brain. Ruchel JB, Braun JBS, Adefegha SA, Guedes Manzoni A et al.

Nutrients. 2017 Jun 9;9(6). Cognitive Performance Enhancement Induced by Caffeine, Carbohydrate and Guarana Mouth Rinsing during Submaximal Exercise. Pomportes L, Brisswalter J, Casini L, Hays A, Davranche K.

Pharmacol Biochem Behav. 2004 Nov;79(3):401-11. Improved cognitive performance in human volunteers following administration of guarana (Paullinia cupana) extract: comparison and interaction with Panax ginseng. Kennedy DO, Haskell CF, Wesnes KA, Scholey AB.

Nutrients. 2014 Dec 31;7(1):196-208. Heart rate variability and cognitive function following a multi-vitamin and mineral supplementation with added guarana (Paullinia cupana). Pomportes L, Davranche K, Brisswalter I, Hays A, Brisswalter.

Nutrients. 2013 Sep 13;5(9):3589-604. Acute effects of different multivitamin mineral preparations with and without Guaraná on mood, cognitive performance and functional brain activation. Scholey A, Bauer I, Neale C, Savage K, Camfield D et al.

J Psychopharmacol. 2007 Jan;21(1):65-70. A double-blind, placebo-controlled, multi-dose evaluation of the acute behavioural effects of guaraná in humans. Haskell CF1, Kennedy DO, Wesnes KA, Milne AL, Scholey AB.

J Altern Complement Med. 2011 Jun;17(6):505-12. Guarana (Paullinia cupana) improves fatigue in breast cancer patients undergoing systemic chemotherapy. de Oliveira Campos MP, Riechelmann R, Martins LC, Hassan BJ, Casa FB, Del Giglio A.

Mol Clin Oncol. 2015 Jan;3(1):37-43. Effect of Paullinia cupana on MCF-7 breast cancer cell response to chemotherapeutic drugs. Hertz E, Cadoná FC, Machado AK, Azzolin V, Holmrich S et al.

World J Cardiol. 2017 Nov 26;9(11):796-806. Effects of energy drinks on the cardiovascular system. Wassef B, Kohansieh M, Makaryus AN.

J Am Coll Nutr. 2019 Jul 25:1-15. Nutraceutical Potential of Diet Drinks: A Critical Review on Components, Health Effects, and Consumer Safety. Banga S, Kumar V, Suri S, Kaushal M, Prasad R, Kaur S.

Prodotto temporaneamente esaurito Inserisci il tuo indirizzo email e verrai avvisato non appena il prodotto sarà di nuovo disponibile. Grazie!